Immagine non trovata

Mascherina sempre con sé, al chiuso e all'aperto

La nuova normativa dispone "l'obbligo di avere sempre con sé, al di fuori della propria abitazione, dispositivi di protezione individuale".

Previsto l'obbligo di indossare la mascherina "anche all'aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli anti-contagio previsti per specifiche attività economiche e produttive, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande".

La mascherina va portata sempre anche al chiuso, secondo la nuova normativa, e non più solo nei "luoghi chiusi aperti al pubblico".

Consentito toglierla soltanto in casa.

Dall'obbligo di indossare il dispositivo di protezione sono esclusi i bambini sotto i sei anni, chi fa attività motoria e i soggetti con patologie e disabilità non compatibili con l'uso della mascherina. 

  

Le multe per i trasgressori restano tra i 400 e i 1.000 euro

Il decreto non prevede nessun inasprimento delle sanzioni per chi viola le regole anti-contagio, incluso l'obbligo di tenere la mascherina anche all'aperto: le multe vanno dai 400 ai 1.000 euro, come nei precedenti provvedimenti per la gran parte delle violazioni delle norme anti-Covid, come quella anti-assembramenti. 

 

Feste e assembramenti

Resta il divieto di assembramenti, su cui si inaspriscono i controlli. 

Ci sono limiti alla partecipazione eventi e feste private, massimo 200 persone al chiuso e 1.000 persone all’aperto.

Niente balli nelle discoteche, restano chiusi gli stadi.

 

 

Ultimo aggiornamento

Venerdi 23 Ottobre 2020