Osservatorio astronomico

Data di pubblicazione:
21 Novembre 2018
Osservatorio astronomico

Via Martinelli, 11 - Ganda - Frazione di Aviatico 

Paola Tagliaferri - Direttore dell'Osservatorio 
Assunta Rota - Resp. della Divulgazione 327 2439200

Pag. Facebook: Circolo Astrofili Bergamaschi Oss. Astr. Prealpi Orobiche 

Sito Internet: www.astrobg.it 
 

PROGRAMMA APERTURE

Tutti i primi venerdì del mese dell'anno. d'estate aperture straordinarie. Il mese di gennaio resta chiuso. 

COME ARRIVARE
Sentiero che sale al Monte Poieto. Si raccomanda i turisti di raggiungere l'osservatorio a piedi lasciando autovetture e moto nel piazzale sottostante. In caso di maltempo le giornate non verranno recuperate: le proiezioni e le conferenze didattiche saranno effettuate nella prima parte della serata nell'apposita sala conferenze della capienza di ca 40 posti a sedere. Gli automezzi vanno parcheggiati nella piazzola antistante la salita di via Martinelli che dista 300 metri dall'Osservatorio e l'accesso in auto fi no alla struttura è consentito esclusivamente agli autorizzati e ai portatori di handicap. Ricordiamo che per le visite serali è consigliabile munirsi di torcia elettrica ( il sentiero non è illuminato) , e di abbigliamento adeguato al luogo di montagna (la struttura è posta a ca 1200 metri di quota).

L'osservatorio Astronomico delle Prealpi Orobiche sorge sulle pendici meridionali del monte Poieto a circa 1200 metri di quota ed è tuttora la sola struttura esistente sull'intero territorio provinciale dedicata alla divulgazione ed alla ricerca nel campo delle scienze del cielo. Realizzato dai soci del Circolo Astrofili Bergamaschi a partire dal 1995, l'osservatorio svolge un prezioso servizio culturale al servizio della collettività, organizzando corsi di astronomia e visite guidate diurne e serali a favore di istituti scolastici, biblioteche e del grande pubblico. 

Nel 2003 circa 18.000 visitatori hanno potuto ammirare le bellezze del firmamento attraverso il potente telescopio a riflessione di cui è dotato il centro, capace di spingere l'occhio umano fino a 350 milioni di anni luce di distanza dalla terra. In collaborazione con l'Amministrazione locale e altre Istituzioni è stato concepito un grandioso progetto d'ampliamento dell'intera struttura, che mira a diventare un vero e proprio centro interdisciplinare, dotato di laboratorio sismico e metereologico, di un radiotelescopio, di una nuova e più capiente sala conferenze, di un orto botanico e di un nuovo padiglione a tetto mobile dedicato all'utenza debole e disabile. L'osservatorio è aperto liberamente e gratuitamente al pubblico ogni primo venerdì di tutti i mesi, a partire dalle ore 21 ed è raggiungibile a piedi in solo 5 minuti dal piazzale di Ganda. 

Nota informativa per un corretto accesso all'Osservatorio Astronomico
In caso di maltempo le giornate non verranno recuperate: le proiezioni e le conferenze didattiche saranno effettuate nella prima parte della serata nell’apposita sala conferenze della capienza di ca 40 posti a sedere. Gli automezzi vanno parcheggiati nella piazzola antistante la salita di via Martinelli che dista 300 metri dall’Osservatorio e l’accesso in auto fi no alla struttura è consentito esclusivamente agli autorizzati e ai portatori di handicap. Ricordiamo che per le visite serali è consigliabile munirsi di torcia elettrica ( il sentiero non è illuminato) , e di abbigliamento adeguato al luogo di montagna (la struttura è posta a ca 1200 metri di quota).

Ultimo aggiornamento

Giovedi 09 Maggio 2024